Critica al rapporto dell’OMS

      Nessun commento su Critica al rapporto dell’OMS

Il Centro studi su tabacco e alcol del Regno Unito (UK Center for Tobacco & Alcool Studies – UKCTAS), una rete che comprende 13 università, ha pubblicato il 25 ottobre 2016 un commento critico sul rapporto dell’OMS riguardante i prodotti dello svapo.

I punti salienti della critica espressa dagli scienziati britannici sono i seguenti:

  • posizionamento dei prodotti dello svapo come una minaccia piuttosto che come un’opportunità
  • mancata quantificazione dei rischi
  • confronti inadeguati con il fumo di tabacco
  • rappresentazione fuorviante dei rischi dello svapo passivo
  • mancata presa in considerazione delle prove che lo svapo aiuta i fumatori a smettere di fumare
  • la commercializzazione dei prodotti dello svapo può diventare una pubblicità anti-tabacco
  • la varietà degli aromi è essenziale per l’attrattiva dei prodotti dello svapo come alternativa alle sigarette
  • scarsa caratterizzazione del mercato dei prodotti dello svapo e ruolo delle multinazionali del tabacco
  • sostegno ingiustificato ai divieti sui prodotti dello svapo
  • proposte di regolamentazione senza apportare alcuna analisi
  • nessuna valutazione delle conseguenze impreviste
  • mancanza di trasparenza e qualità

Il rapporto dell’OMS sui sistemi elettronici di consegna di nicotina (Electronic Nicotine Delivery Systems – ENDS) era stato pubblicato ad agosto 2016 in vista dei lavori della settima Conferenza delle Parti (COP7) della Convenzione quadro per il controllo del tabacco (FCTC) che si svolgeranno a Nuova Delhi dal 7 al 12 novembre 2016.


Letteratura scientifica
Commentary on WHO Report on Electronic Nicotine Delivery Systems and Electronic Non-Nicotine Delivery Systems (2016, Oct)
John Britton, Ilze Bogdanovica, Ann McNeill and Linda Bauld